La storia ......siamo anche noi.....

Pensandoci come persone libere, dobbiamo impegnarci a liberare anche il nostro pensiero,
prendendo coscienza, consapevolezza che l'universo femminile,è stato storicamente escluso
sia dalla produzione della conoscenza che dall'istruzione.





Quindi saper leggere criticamente, quanto ci viene trasmesso.
La storia è la narrazione di una realtà parziale, dell’esigua minoranza che occupando una posizione dominante, non solo si è definita come l’incarnazione dell’umanità stessa ma anche come la norma e l’ideale.
Non voglio dilungarmi nel fare la storia delle proibizioni legislative, degli ostacoli che hanno impedito l’accesso alla scolarità alle donne, ancora valide in molti paesi, desidero invece sottolineare il fatto che la storia è comunque stata scritta da un piccolo gruppo di potenti privilegiati, che oltre ad escludere, ignorare parte dell’umanità, senza voce, per le loro condizioni economiche, hanno delle donne ignorato tutto.
Popoli, Paesi, interi continenti, sono stati esclusi dalla storia, unicamente per motivi economici, le donne sono state escluse in quanto donne, escluse come appartenenti ad un genere secondario, rendendone inutile la trasmissione culturale della loro presenza attiva nella società, come della conservazione dei loro lavori, in qualsiasi campo. Esempi eclatanti sono le assenze nella narrazione della storia dell’Arte, della Poesia, della Filosofia, della Teologia, nella Musica,ecc. ecc. l’uomo, il maschio, nella narrazione della storia ha di fatto creato una metodologia piramidale, soltanto di chi è sulla cima, si può e si deve parlare, la Storia Universale, che ci viene ancora insegnata, continua ad essere, solo bianca, solo maschile, ma soprattutto solo europea occidentale.

Nessun commento:

love femminismo

love femminismo
email: donnevogabonde@gmail.com